mercoledì 6 febbraio 2013

POLITICHE 2013: ECCO IL PROGRAMMA CONGIUNTO DI "ISDE ITALIA - MEDICI PER L'AMBIENTE" E "NUOVO SENSO CIVICO". LEGGETE CHI LO HA SOTTOSCRITTO.

 CON AGGIORNAMENTO DEL 15 FEBBRAIO

a fine articolo potete leggere l'elenco aggiornato dei candidati che hanno sottoscritto il nostro programma
(ALCUNE ANNOTAZIONI del 12 febbraio:)
  • L'ABRUZZO ELEGGE 7 SENATORI E 14 DEPUTATI;
  • NELLE PRECEDENTI POLITICHE DEL 2008 AL SENATO IL PDL HA AVUTO 4 ELETTI, IL PD 2 E L'ITALIA DEI VALORI 1. ALLA CAMERA IL PDL HA AVUTO 7 ELETTI, IL PD 5, L'UDC 1 E L'ITALIA DEI VALORI 1;
  • A TUTT'OGGI NESSUN CANDIDATO DEI DUE PARTITI PDL E PD CHE HANNO ESPRESSO LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI PARLAMENTARI USCENTI HA FIRMATO IL NOSTRO PROGRAMMA;
  • FINO AD OGGI HANNO SOTTOSCRITTO L'"AGENDA VITA" 7 CANDIDATI DEL "MOVIMENTO 5 STELLE" (TRA I QUALI ENTRAMBI I CAPOLISTA A SENATO E CAMERA); 5 CANDIDATI DI "RIVOLUZIONE CIVILE" (TRA I QUALI IL CAPOLISTA AL SENATO E IL CAPOLISTA "DI FATTO" ALLA CAMERA); 1 CANDIDATO DI "INTESA POPOLARE" (CAPOLISTA AL SENATO) E 1 CANDIDATO DI "GRANDE SUD";
  • RILEVIAMO CHE, IN BASE ALLA FAMIGERATA LEGGE ELETTORALE IN VIGORE LA QUALE ASSEGNA I SEGGI SECONDO IL POSTO IN LISTA DALL'ALTO VERSO IL BASSO, HA UN OBIETTIVO PESO MAGGIORE L'IMPEGNO PRESO DA CHI HA PIU' PROBABILITA' DI ESSERE ELETTO SULLA BASE DI LISTA E POSIZIONE, SENZA CON QUESTO SMINUIRE IL VALORE DELLA SOTTOSCRIZIONE DA PARTE DI QUALSIASI ALTRO CANDIDATO AL QUALE VA RICONOSCIUTA LA FORZA DI UN IMPEGNO CHE, SECONDO LA NOSTRA INTERPRETAZIONE, VA BEN AL DI LA' DEL PERIODO ELETTORALE PER CHIUNQUE, ELETTO O NON ELETTO; 
  • LA LISTA "FRATELLI D'ITALIA", CON LA SUA PROPOSTA PROGRAMMATICA DI ABOLIZIONE DEL "PARCO DELLA COSTA TEATINA", SI ESCLUDE AUTOMATICAMENTE DALLA NOSTRA INIZIATIVA E CONTRIBUISCE A FARE CHIAREZZA COSI' SAPPIAMO BENE ALMENO CHI NON VOTARE; 
  • AVVISO PER GLI EVENTUALI DISTRATTI: C'E' SEMPRE TEMPO PER FIRMARE.
NUOVO SENSO CIVICO                                                               
                                                                                                                                         I temi della salute e del rispetto dell'ambiente sono stati finora colpevolmente trascurati da una campagna elettorale scialba e priva di contenuti. Sono temi che si coniugano benissimo con l'altra emergenza nazionale che è il lavoro perchè dalla loro armonizzazione sarebbe possibile avere degli ottimi sviluppi occupazionali, come abbiamo sempre dimostrato.

Per rimetterli al centro del dibattito "ISDE Italia-Medici per l'Ambiente" e "Nuovo Senso Civico", nello spirito di collaborazione che li accomuna da tempo, hanno elaborato il seguente programma definito "AGENDA VITA-Ambiente e Salute" perchè è proprio dalla difesa della vita in tutti i suoi variegati aspetti che possono derivare le migliori politiche a salvaguardia del benessere delle comunità. 

Abbiamo inviato questo programma ai candidati per le prossime elezioni politiche che si presentano in Regione invitandoli a sottoscriverlo quale impegno vincolante per la propria attività politica e parlamentare. Vi daremo conto di chi lo farà.

Per presentare questa iniziativa abbiamo organizzato una CONFERENZA-STAMPA che si terrà Sabato 9 febbraio alle ore 11 presso la Casa di Conversazione in Piazza Plebiscito a Lanciano alla quale sono invitati tutti gli organi di stampa.

Dott. Lucio Zinni - ISDE              Alessandro Lanci - NSC
                                                                              




“ISDE ITALIA-MEDICI PER L’AMBIENTE" E “NUOVO SENSO CIVICO” INVITANO I CANDIDATI REGIONALI ALLE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE DEL 24 E 25 FEBBRAIO A SOTTOSCRIVERE LA SEGUENTE “AGENDA VITA -Salute & Ambiente"


Io sottoscritta/o candidata/o in Abruzzo alle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, MI IMPEGNO A DIFENDERE LA VITA E QUINDI LA SALUTE DELLE PERSONE E DELL’AMBIENTE sulla base dell’articolo 32 della Costituzione Italiana che dichiara: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività”.



Per raggiungere questo obiettivo:


  1. studio, mi informo, mi aggiorno costantemente e mi confronto con tutte le parti senza subire ingerenze sotterranee o ricatti e poi su questa base scelgo ciò che è più utile per la collettività applicando nel dubbio il sacrosanto principio di precauzione, indispensabile per evitare problemi e sofferenze future;



  1. sostengo il diritto per tutti ad un lavoro sano, sicuro e dignitoso che non provochi contrasti e danni alle comunità circostanti come nel caso, che dovremo rendere irripetibile, dell’Ilva di Taranto e di tutte le aziende ad alto rischio. Occorre investire in attività che rispettino e salvaguardino le vere peculiarità territoriali, culturali e ambientali italiane dalle quali si otterrebbe la creazione di innumerevoli nuovi posti di lavoro, recuperando risorse dalla lotta a sprechi, corruzione ed evasione fiscale e dalla netta riduzione delle spese militari;



  1. contrasto con ogni mezzo lo scellerato tentativo di trasformare l’intero Abruzzo in distretto petrolchimico e difendo invece le sue vere vocazioni produttive, economiche, ambientali e turistiche che verrebbero soffocate da tale scelta. Di conseguenza ritengo inaccettabile, rischioso ed antieconomico puntare ancora a livello nazionale sulle fonti fossili non rinnovabili quali il petrolio ed il carbone ed affermo il  ripudio definitivo di qualsiasi progetto di centrali nucleari;



  1. mi oppongo alla diffusione indiscriminata delle centrali a biomasse e biogas che, come vengono concepite in particolare nella nostra regione, rappresentano delle false fonti pulite e rinnovabili che invece di risolvere i problemi locali li aggravano e ne creano di nuovi favorendo soltanto le speculazioni e mortificando le comunità che le subiscono. Per contrastare questo fenomeno bisogna modificare il regime di incentivazione statale ed eliminare i sussidi per le fonti energetiche non realmente pulite e rinnovabili come queste;



  1. sostengo le vere fonti pulite e rinnovabili quali l’eolico, il solare ed il fotovoltaico che però vanno installate solo se davvero necessarie per il fabbisogno di energia o la sostituzione di fonti inquinanti, senza impatti stravolgenti per dimensioni e localizzazioni ed alle migliori condizioni tecnologiche disponibili. Questo significa ad esempio che i pannelli solari non devono sfrattare i vigneti ma sostituire le coperture in amianto di edifici e capannoni provvedendo così ad una bonifica capillare non più rinviabile. Significa anche che bisogna programmare la chiusura dei grandi poli energetici nocivi ed inquinanti in favore della diffusione di piccoli impianti non impattanti su salute ed ambiente;



  1. mi impegno ad impedire la modifica costituzionale dell’art.117 che vorrebbe riservare esclusivamente allo Stato alcune materie finora sottoposte alla potestà concorrente di Stato e Regioni tra le quali la produzione, il trasporto e la distribuzione dell’energia, sottraendole di fatto ad un maggior controllo e possibilità di intervento da parte delle comunità locali;



  1. ritengo che la prima politica in difesa della salute e dell’ambiente sia il risparmio e la lotta agli sprechi ed ai consumi inutili, che si ottiene modificando gradualmente gli stili di vita ed i comportamenti individuali e collettivi attraverso politiche di incentivi/disincentivi e campagne di responsabilizzazione;



  1. rigetto l’ingannevole scelta alternativa tra discarica ed inceneritore, entrambi devastanti per la salute umana, ed indico una praticabile terza via, quella della drastica riduzione dei potenziali rifiuti all’inizio del ciclo produttivo (soprattutto imballaggi, articoli usa e getta, ecc.), della raccolta differenziata “porta a porta” ed infine, attraverso particolari lavorazioni, del riciclo, riuso e riparazione a fine corsa considerando i cosiddetti rifiuti per quello che sono realmente, ossia materiali da riadoperare e non scarti da gettare;



  1. mi batto per una nuova mobilità urbana ed extraurbana che non abbia più al centro l’automobile privata ed il trasporto su gomma ma incentivi tutte le scelte alternative in favore dei mezzi collettivi o condivisi meno inquinanti e  più economici (veicoli elettrici, autobus, taxi di gruppo, car-pooling, car-sharing, mezzi su rotaia e metropolitane di superficie, ecc) e soprattutto favorisca l’uso della bicicletta in tutte le sue forme (tradizionale, elettrica, bike-sharing, in combinazione con altri mezzi come treni e pullman, ecc) attraverso l’estensione massiccia nelle città delle piste ciclabili e delle corsie preferenziali, l’aumento e valorizzazione delle aree pedonalizzate e l’adozione di una serie di incentivi e premi per tutti coloro che utilizzino quotidianamente mezzi di trasporto non nocivi per la salute;



  1. difendo strenuamente gli elementi vitali quali l’aria e l’acqua impedendo il loro degrado attraverso politiche che ne migliorino stabilmente la qualità. Per l’aria sono necessari interventi urgenti che riducano drasticamente l’immissione in atmosfera di anidride carbonica, gas-serra e tutte le altre sostanze nocive e tossiche attraverso la riduzione dei processi di combustione e del traffico veicolare e con il miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici. E’ indispensabile altresì l’ampliamento delle reti di monitoraggio dell’aria utilizzando le migliori tecnologie disponibili. Per quanto riguarda l’acqua, che deve rimanere un bene comune gestito dagli enti pubblici, va protetta attraverso il risparmio e la razionalizzazione della sua distribuzione, la salvaguardia ed il risanamento dei bacini idrici, il miglioramento del sistema degli acquedotti, il trattamento e riciclo delle acque reflue. Mai più si dovrà ricorrere all’istituto della deroga che ha permesso di destinare al consumo umano acque con elevati livelli di sostanze tossiche e cancerogene;



  1. mi attivo per limitare e circoscrivere l’emissione dei campi elettromagnetici soprattutto in prossimità di aree densamente abitate, scuole e centri sportivi vista la recente classificazione da parte dell’”Agenzia Internazionale di Ricerca sul cancro (IARC)” dei campi elettromagnetici come cancerogeni di classe 2B. E’ necessario un piano nazionale per definire l’insatallazione di sistemi e strutture del genere ed un’adeguata campagna informativa e di prevenzione sui possibili danni alla salute connessi all’uso dei telefoni cellulari ed apparecchiature assimilabili ed all’esposizione ai suddetti campi;



  1. mi impegno a fermare il dissesto idrogeologico del nostro Paese sostenendo leggi in difesa dei suoli che blocchino le cementificazioni e le aggressioni indiscriminate al territorio (come ad esempio le cave), lottino contro l’abusivismo rifiutando qualsiasi logica di condono edilizio e favoriscano rimboschimenti e tutela dei corsi d’acqua oltre al recupero dei manufatti già esistenti e ad una poderosa campagna di bonifica dei siti inquinati;  



  1. sostengo il rilancio del settore agricolo attraverso politiche che agevolino il lavoro giovanile in questo settore, incentivino le coltivazioni biologiche e l’agricoltura integrata con programmi decisi di eliminazione di pesticidi e fitofarmaci ed impediscano con leggi chiare ogni tentativo di introduzione degli OGM (Organismi Geneticamente Modificati) che, indipendentemente dalle possibili ripercussioni nocive sulla salute, contrastano con la biodiversità e la tutela dei prodotti locali e sono causa di danni all’ambiente ed alle economie locali;



  1. ritengo che in ogni settore la pratica più efficace ed economicamente vantaggiosa sia sempre quella della prevenzione che avvantaggia l’intera comunità mentre negli interventi in emergenza dopo i disastri oltre all’impossibiltà di ripristinare la situazione precedente vengono sperperate montagne di risorse pubbliche che spesso favoriscono solo pochi soggetti interessati ed amplificano illegalità e corruzione.





Nell’assumere i suddetti impegni vincolanti come guida della mia attività politica e parlamentare dichiaro conseguentemente di non appoggiare qualsiasi tipo di legge o provvedimento che contrasti con queste direttive.


Firmato ............................


 (I CANDIDATI POSSONO ADERIRE ANCHE INVIANDO UNA E-MAIL ALL'INDIRIZZO: info@nuovosensocivico.it )
ELENCO AGGIORNATO DEI FIRMATARI

  1. Emilia DI MATTEO [lista RIVOLUZIONE CIVILE candidata n°3 alla Camera]
  2. Ivan PACIOCCO [MOVIMENTO 5 STELLE - n°7 Camera]
  3. Adriano NASUTI [MOVIMENTO 5 STELLE - n°12 Camera]
  4. Alfonso MASCITELLI [RIVOLUZIONE CIVILE - Capolista Senato]
  5. Carlo COSTANTINI [RIVOLUZIONE CIVILE - n°2 Camera]
  6. Benigno D'ORAZIO [INTESA POPOLARE - Capolista Senato]
  7. Massimo DI RENZO [MOVIMENTO 5 STELLE - n°3 Senato]
  8. Leo ZAGAMI [GRANDE SUD - n°13 Camera]
  9. Gabriele DI BUCCHIANICO [RIVOLUZIONE CIVILE - n°12 Camera]
  10. Giampiero RICCARDO [RIVOLUZIONE CIVILE - N°7 Camera]
  11. Gianluca VACCA [MOVIMENTO 5 STELLE - Capolista Camera]
  12. Silvio CORSI [MOVIMENTO 5 STELLE - n°5 Camera]
  13. Rosetta Enza BLUNDO [MOVIMENTO 5 STELLE - Capolista Senato]
  14. Marco SABATINI [MOVIMENTO 5 STELLE - n°8 Camera]
  15. Daniele DEL GROSSO [MOVIMENTO 5 STELLE - n°3 Camera]




3 commenti:

Francesco Opplachi ha detto...

VI SEGNALO CHE LA LISTA "FRATELLI D'ITALIA" (CAPOLISTA ALLA CAMERA PAOLO GATTI E CAPOLISTA AL SENATO ANTONIO TAVANI) HA PROPOSTO UFFICIALMENTE NEL SUO PROGRAMMA L'ABOLIZIONE DEL PARCO DELLA COSTA TEATINA.
E' UN OTTIMO CONTRIBUTO ALLA CHIAREZZA COSI' SAPPIAMO BENE CHI NON DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE VOTARE!!
fmOpk

Gianluca Vacca ha detto...

Sottoscrivo punto per punto il vostro manifesto, che coincide in toto con il nostro programma sia nazionale che regionale.

Gianluca Vacca
Candidato capolista Camera
Movimento 5 stelle

Sil78 ha detto...

Aderisco anche io al programma da voi stilato sia come candidato sia come semplice cittadino.

Silvio Corsi
Candidato Camera
Movimento 5 Stelle
L'Aquila