giovedì 18 febbraio 2010

NATO SU MARTE


Il Consigliere Regionale Emilio Nasuti, candidatosi sulla Terra, nella circoscrizione Abruzzo, ed eletto in particolare con i voti del popolo frentano, deve smetterla di fare gli interessi dei Marziani, che pure rispettiamo, per alcuni semplici motivi:
  • E’ stato eletto sulla Terra
  • Lo stipendio gli viene pagato dai terrestri (un super stipendio!)
  • Prima di rilasciare dichiarazioni dovrebbe sapere di cosa sta parlando.

Domande di NSC al Marziano:
  • Quali sono le aree idonee a realizzare un Centro Oli in Abruzzo?
  • E’ vero che il Governo Nazionale ci è vicino?
  • Se è vero, perché l’On. Daniele Toto è stato uno degli artefici nel far impugnare la prima legge antipetrolio?
  • Perché il Governo Nazionale ha impugnato l’ultima legge antipetrolio?

Considerazioni di NSC:

In Abruzzo, come in tutta Italia, per l’orografia del nostro territorio, non è realizzabile un Centro oli, se si decide ovviamente di rispettare i parametri che tutte le nazioni impongono a queste tipologie di insediamenti. (vedi USA, Germania, Norvegia, Francia, Inghilterra, Spagna, Pakistan, Cina, Libia)

In Italia non ci sono aree desertiche disabitate, dove le attività umane non sono presenti (città, agricoltura, turismo, industrie, ecc.)
Il petrolio abruzzese di bassissima qualità non può essere trasportato se non è immediatamente desolfurizzato, quindi: pozzi = centro Oli ; No Centro Oli = no pozzi in mare e in terra.


Inutile continuare a fare paragoni e commenti, la stragrande maggioranza dei cittadini abruzzesi ormai queste cose le conosce bene.
Il dramma è che i Marziani con il loro pensiero illuminante, dovrebbero dare vita ad una nuova società, dedita al benessere sociale sotto tutti i punti di vista.
I Marziani non conoscono o fanno finta di non conoscere la realtà a cui andiamo incontro.
Forse il fatto di provenire da un altro pianeta e venuti da poco ad abitare sulla Terra ha impedito loro la conoscenza del problema, se pur molto semplice da acquisire, e ciò li rende ignoranti in materia.

Se la motivazione è solo questa, per il momento sono scusati, ma li invitiamo ad acculturasi al più presto sull'argomento.

Sulla Terra e in particolare in Italia il popolo è sovrano e quasi più nessuno porta l’anello al naso;
nel caso i nostri Marziani intendessero continuare a considerarci cittadini di serie “B” per le prossime elezioni, anche come rappresentanti di condominio, i voti dovranno chiederli su Marte.
Noi, Cittadini della Terra faremo conoscere anche all’ultimo eremita rimasto il loro operato.

Siamo sempre pronti a tornare sui nostri passi appena ce ne sarà data la possibilità.
Ribadiamo con forza che il nostro movimento è si politico ma assolutamente apartitico.
Le nostre considerazioni si riferiscono all’operato dei nostri politici, non allo schieramento a cui appartengono.

I politici per bene, così come i mascalzoni, sono presenti in tutti gli schieramenti.








9 commenti:

inquieto ha detto...

Cosa sta facendo Nasuti nella sua attività a servizio dei cittadini?Per ora guarda solo crescere il suo conto corrente con il lauto stipendio da consigliere regionale che NOI gli stiamo pagando: sembra SOLO uno che ha vinto all'ultimo GRATTA e VINCI Turista per sempre dove il premio sono 6000 euro al mese per 20 anni

Antonello ha detto...

Il vero limite di gran parte della classe politica abruzzese - che è quella che al momento conosco meglio - è l'ignoranza. L'ignoranza è la vera, unica e grande madre di tutte le miserie umane.
Vi invito ad osservare con attenzione un qualsiasi politico vicino a voi. Guardate come veste, che orologio mette al polso, come si comporta nelle relazioni con il pubblico, quali quotidiani sillaba, quale è il suo impegno civile e la sua formazione culturale e scoprirete che, a prescindere dal titolo di studio e dalla estrazione ideologica, sono tutti omologati verso il basso.

youtube ha detto...

Anto, ma questo mezzo cazzo di marziano da dove è uscito? ma chi lo paga per dire ste stronzate? E soprattutto come avete fatto a eleggere a uno che se spacciava per maestro federale di sci e che nessuno sa che lavoro fa e quali sono le sue competenze?
Tutti quelli strani ve li prendete tutti in Abruzzo? Smettetela de lamentarvi, fate fate quarche cosa, dateve 'na mossa.

youtube ha detto...

Ma è vero che l'hanno beccato con delle escort (cioè delle mignotte) al ristorante?

inquieto ha detto...

ah! si sta proprio godendo la sua "vincita"

UNA PAROLA MAGICA ha detto...

I have a dream: sogno di trovare un politico abruzzese del momento che faccia gli interessi dell'Abruzzo e dei suoi abitanti e non quelli dei lobbisti a cui riporta. Il problema non può essere sempre demandato alla magistratura, perché anche l'incapacità e l'ignoranza quando risiedono in posti chiave sono gravi quanto la corruzione.
I cittadini hanno grandi responsabilità quando valutano i politici in base a criteri di convenienza clientelare; probabilmente in Abruzzo il gasparismo ha lasciato tracce profonde nel DNA degli elettori che gestiscono così male il potere del voto.

UNA PAROLA MAGICA ha detto...

I have a dream: sogno di trovare un politico abruzzese del momento che faccia gli interessi dell'Abruzzo e dei suoi abitanti e non quelli dei lobbisti a cui riporta. Il problema non può essere sempre demandato alla magistratura, perché anche l'incapacità e l'ignoranza quando risiedono in posti chiave sono gravi quanto la corruzione.
I cittadini hanno grandi responsabilità quando valutano i politici in base a criteri di convenienza clientelare; probabilmente in Abruzzo il gasparismo ha lasciato tracce profonde nel DNA degli elettori che gestiscono così male il potere del voto.

UNA PAROLA MAGICA ha detto...

I have a dream: sogno di trovare un politico abruzzese del momento che faccia gli interessi dell'Abruzzo e dei suoi abitanti e non quelli dei lobbisti a cui riporta. Il problema non può essere sempre demandato alla magistratura, perché anche l'incapacità e l'ignoranza quando risiedono in posti chiave sono gravi quanto la corruzione.
I cittadini hanno grandi responsabilità quando valutano i politici in base a criteri di convenienza clientelare; probabilmente in Abruzzo il gasparismo ha lasciato tracce profonde nel DNA degli elettori che gestiscono così male il potere del voto.

VELOSO ha detto...

MUITO BOM TRABALHO!