domenica 10 maggio 2009

L'AVVOCAZIONE PER LA POLITICA



Dalla parte dell'Imperatore c'è un agguerrito esercito di mercenari pronti alla pugna.
Belle veline che sanno anche pensare, mostri politici, voltagabbana fedeli solo alla religione del tradimento, giornali e giornalisti, avvocati e dottori commercialisti.
Ah... se solo votassero le loro infinite capacità al bene, cosa si potrebbe fare in questa povera Italia, martoriata dalle mafie, dai reality e dalle cattive abitudini!
Ci potrà essere un futuro migliore?
"Ma va là"...
Giulio Laurenzi

2 commenti:

SinceraMente ha detto...

La tragedia per il mondo intero non è rappresentata dagli uomini che fanno del male, bensì dall'indifferenza ed inoperosità degli uomini buoni !
Per l'avvuchet un consiglio: oltre che a lodarsi a manetta, facesse un po' più attenzione alla collocazione spazio/temporale di ciò che scrive. Era luglio 2007 e non già 2008 quando iniziarono le "manovre" per la variante al p.r.g. di Ortona per far diventare industriale l'area a destinazione agricola al Feudo di Ortona. In totale violazione dell'art.68 della l.r. 18/1983. Infatti allo stato attuale, quell'area, nonostante la seduta del 4 ottobre 2007 ( siamo sempre fiduciosi che S. Francesco illumini quelle 11 menti buie ) E' ANCORA AGRICOLA, ergo l' ENI, ha acquistato UNA parte dei terreni AGRICOLI per realizzare ( ngi puzza arrivà a ricordarsil ) un impianto industriale, INSALUBRE DI PRIMA CLASSE ( asl di Ch ). Ora per sua stessa ammissione sappiamo chi ringraziare e se questa è l'attenzione che pone alle cose importanti....... se tanto mi da tanto, come si può dare credere a "professionisti" così ?????
P.s. Povero S. Tommaso .... MAI AVREI IMMAGINATO CHE FOSSE DEFINITO " TRAINO ". CHE VERGOGNA !

UNA PAROLA MAGICA ha detto...

Il vero problema è la mancanza di informazioni e l'atteggiamento omertoso e spocchioso della classe politica. Durante la Fiera dell'Agricoltura di Lanciano abbiamo chiesto all'assessore Febbo un'intervista sul centro oli. la sua risposta è stata lapidaria: il centro oli non si fa e basta, fatela finita di infangare l'Abruzzo!
Come dire: parola di re! Tutti zitti e mosca...