martedì 4 novembre 2008

AVVISO AGLI SCIACALLI

Riceviamo squallidi messaggi di individui che essendosi candidati alle prossime elezioni regionali si autodefiniscono difensori dell'Abruzzo in merito all'invasione barbarica messa in atto da varie compagnie petrolifere, anche straniere.
Questi signori bussano alla nostra porta, e non solo, a caccia di visibilità e di voti per sistemarsi vita natural durante alle nostre spalle.
Purtroppo come accade nei movimenti di popolo ci sono sempre degli infiltrati che cercano di ottenere qualcosa di utile per loro sfruttando la buona fede dell'impegno collettivo.
Diffidiamoci da questi sciacalli e, citando il grande Montanelli, andiamo a votare tappandoci per bene il naso.
Anche se con il naso tappato dobbiamo andare a votare: la politica ha messo sul lastrico il nostro Abruzzo e la politica dovrà rimetterlo in piedi; nonostante il degrado della classe politica regionale abruzzese (basta leggere i giornali...) ci sono anche degli esponenti politici per bene che, come i mascalzoni, sono distribuiti a macchia di leopardo su tutti gli schieramenti (anche se, in verità, in qualche schieramento di politici per bene ce ne sono di meno...).
Cerchiamo quindi di individuarli, coinvolgiamoli nei nostri progetti e soprattutto cerchiamo di capire se sono in buona fede chiedendo loro impegni precisi.
Riprendiamoci il nostro Abruzzo e scoraggiamo gli sciacalli.

3 commenti:

Ma®aM ha detto...

Parole sante...
Ma come capire quando dicono la verità e quando no? Beh, ad intuito mi pare di aver già percepito chi è davvero contro il Centro Oli e chi no. Speriamo che poi diano seguito alle loro promesse....

Big House ha detto...

Il punto è proprio questo: i vari comitati dovrebbero indirizzarci verso chi votare. Rischiamo di disperdere il nostro consenso a destra e a manca...

toro seduto ha detto...

Bisogna veramente essere attenti nella scelta dello schieramento e dei singoli candidati da votare. Questo lo possiamo fare informandoci sui vari programmi e le dichiarazioni rilaciate. Mai come in questa occasione, la scelta non deve essere ideologica, perchè il CANCRO non è ne di destra, ne di sinistra. Abbiamo un grande potere, "IL VOTO", SENZA DI ESSO, ANCHE IL PIU' POTENTE, IL PIU'CORROTTO, IL PIU' CORRUTTORE DEI POLITICI RIMANE A CASA E POSSIAMO EVITARE CHE DISTRUGGA IL FUTURO DEGLL'ABRUZZO E DEGLI ABBRUZZESI. TORO SEDUTO